IRAN

LA PERSIA CLASSICA FUORI DAI SENTIERI COMUNI

 

 I migliori motivi per fare la valigia:

  • Ammirare due dei più importanti Patrimoni dell’Umanità del Paese: la Naqshe Jahan Square e l’Imam Mosque di Isfahan – la “Firenze” persiana  – e Palazzo Golestan a Teheran.
  • Andare oltre la dimensione prettamente culturale del Paese, con un itinerario alternativo al classico e tutto su strada, con un pizzico di avventura.
  • Abyaneh, il delizioso villaggio di montagna dove il tempo sembra essersi fermato.
  • Perdersi nella storia nel leggendario sito di Persepoli e di Pasargade, dove riecheggiano ancora le vestigia di Dario e Ciro Il Grande.
  • Le vedute mozzafiato dei Monti Zagros, di cui fa parte la catena dei Monti Dena, dove ancora oggi vivono alcune tribù nomadi.
  • Passeggiare per l’ Aram Garden, uno dei più bei Giardini Persiani, e comprendere la straordinaria venerazione degli Iraniani per la poesia, visitando la Tomba di Hafez, a Shiraz.
  • Le morbide dune del Dasht-E- Kavir, con una simpatica deviazione on the road.
  • Dormire in uno dei più bei caravanserragli iraniani: luoghi dalle architetture magiche, dove si respira la storia millenaria dei commercianti nomadi.
  • Kashan, piccolo gioiello architettonico e uno dei più antichi insediamenti al mondo, dove rivive oggi – grazie ad un ambizioso progetto di restauro – il fascino dell’ospitalità persiana.

Un microcosmo in un grande Paese

“L’Iran è la terra delle quattro stagioni, con una storia e una cultura millenaria, attraente e genuina.  L’antichità e la ricchezza della sua cultura e della sua civiltà, la varietà dei paesaggi naturali, il clima variegato, i diversi siti storico-archeologici e le diverse etnie che da secoli convivono in questa terra, con le loro affascinanti tradizioni e costumi, hanno fatto dell’Iran un tesoro e un patrimonio inestimabile.” Ventuno tra monumenti , siti, e strutture architettoniche e in ultimo anche attrazioni naturali, come il Deserto del Lut, dichiarato nel 2016 – inseriti nella lista dell’Unesco come Patrimoni dell’Umanità. Di seguito la lista aggiornata di tutti :

Piazza Naqsh-e jahàn, Esfahan (1979)  – Persepoli (1979) –  Choqa zanbil (1979)  – Takht-e Soleyman (2003) – Bam e il suo paesaggio culturale (2004)  – Pasargadae (2004)   – Il mausoleo di Soltaniyeh (2005)   – Bisotun (2006)  – Insediamenti monastici armeni (2008)
Storico sistema idraulico di Shushtar (2009)  – Bazar storici di Tabriz (2010)  – Santuario e tomba dello sceicco Safī al-Dīn (2010)
Giardino persiano (2011) , Masjed-e Jame di Isfahan (2012), Gonbad-e Qabus (2012), Golestan Palace ( 2013), Sharr-i- Sokta, la città bruciata ( 2014) –  Susa ( 2015) – Paesaggio culturale di Maymand (2015) – Deserto del Lut (2016) – Qanat, il Canale Persiano (2016) – Città storica di Yazd ( 2017)

 

 

Date-Icon
DATE DI PARTENZA

  • Dal 21-04-2018 al 01-05-2018
  • Dal 26-05-2018 al 05-06-2018
  • Dal 11-08-2018 al 21-08-2018
  • Dal 15-09-2018 al 25-09-2018
  • Dal 13-10-2018 al 23-10-2018

  Partenze possibili su richiesta tutti i giorni della settimana in base agli operativi dei voli su Teheran

 

singolo-icon
INDIVIDUALI

  • Quota base 2 • Euro 3150
  • Quota base 4 • Euro 2650
  • Suppl. singola • Euro 365

gruppi-icon
GRUPPI

  • Quota base 8 • Euro 2500
  • Quota base 10  • Euro 2900
     (con nostro accompagnatore dall’Italia)
  • Quota base 15 • Euro 2750
     (con nostro accompagnatore dall’Italia)

Programma di viaggio

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.