ALGERIA

TOUR ARCHEOLOGIA E MONDO BERBERO

I migliori motivi per fare la valigia:

 

  • Algeri, la città bianca, porta del Mediterraneo ed importante crocevia culturale
  • I magnifici siti archeologici romani di Djemila e Timgad, le cui vestigia sono protette dall’UNESCO
  • Constantine e le vertiginose gole del Rummel
  • La regione dei laghi salati di Chott
  • La Fortezza di Lambese, il confine tra mondo romano e berbero
  • Il particolare connubio architettonico di Tiddis
  • Un viaggio nelle atmosfere berbere di Ghardaia e la pentapoli mozabita
  • L’Oasi di El Golea e l’imponente Ksar
  • Timimoun, il fascino dell’oasi rossa

Le Foggara di Timimoun

Sono lunghe gallerie sotterranee, leggermente inclinate, per mezzo delle quali l’acqua viene attinta a falde lontane e convogliata per scorrimento alle oasi. Queste opere, frutto del lavoro disumano degli schiavi, non sono un’invenzione sahariana, ma una variante dei ganad usati da millenni in Asia Minore e che hanno raggiunto l’area mediterranea tramite il mondo arabo. Le foggara di Timimoun danno una chiara idea del funzionamento di questo ingegnoso sistema di trasporto idrico, che va a bagnare gli orti e i giardini delimitati dai tipici muri rossi di terra cruda. Per la costruzione delle gallerie, lunghe alcuni chilometri, venivano scavati nel terreno dei pozzi verticali profondi circa 25 mt e distanti tra loro circa 30 mt, poi messi in comunicazione tra loro da angusti cunicoli che permettevano appena il passaggio di un uomo. Nell’oasi l’acqua arriva in superficie, raggiungendo i giardini e gli orti, tramite canali di terra o di pietra chiamati seguia. I pettini di distribuzione la dividono successivamente in tanti canali e canaletti che danno vita a una vera e propria rete idrica, formando di tanto in tanto bacini di raccolta. L’utilizzo dell’acqua da parte degli agricoltori è gestito secondo rigorosi criteri, così come la manutenzione dei canali che viene affidata ad uno specialista chiamato “maestro dell’acqua”.  Di norma i giardini vengono irrigati ogni 15 giorni. È significativo il fatto che la rete delle foggara sia spesso oggetto di raffigurazione artistica sui tappeti sahariani. (Testo tratto da A. Poncini, “Dal Mediterraneo al Niger”)

Date-Icon
DATE DI PARTENZA

  • Dal 27-10-2018 al 06-11-2018
  • Dal 17-11-2018 al 27-11-2018
  • Dal 08-12-2018 al 19-12-2018
  • Dal 05-01-2019 al 15-01-2019
  • Dal 16-02-2019 al 26-02-2019
  • Dal 09-03-2019 al 19-03-2019
  • Dal 13-04-2019 al 23-04-2019
  • Dal 11-05-2019 al 21-05-2019

        Partenze ad hoc su richiesta possibili tutti i giorni della settimana

singolo-icon
INDIVIDUALI

  • Quota base 4 • Euro 3200
  • Quota base 6 • Euro 2650

singolo-icon
INDIVIDUALI

  • Quota base  8  • Euro 2550
  • Quota base 10 • Euro 2450
  • Suppl. singola  • Euro 485

Programma di viaggio

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.