DATE DI PARTENZA

Dal 06-03-2020 al 14-03-2020

DURATA

9 Giorni e 8 Notti

PREZZO

A partire da 1680€

GIORDANIA

TOUR SUGGESTIONI NABATEE E OSPITALITA’ BEDUINA

  • Petra, la capitale nabatea che da sola vale il viaggio.Da esplorare in due giorni lungo sentieri meno conosciuti
  • Immergersi nelle acque termali di Ma’In, in una delle oasi più suggestive al mondo.
  • Il sapore autentico di un pranzo tradizionale preparato dalle donne beduine dell’associazione cooperativa di Iraq-Al-Amir, 
  • L’emozione di percorrere in 4×4 il deserto del Wadi Rum alla ricerca di luoghi senza turismo di massa.
  • Dormire in un vero campo beduino, caravanserraglio naturale proprio come i Nabatei duemila anni fa.
  • Al Salt, capitale fino al 1922: visita opzionale ma che suggeriamo includere in tutti i tour!
  • L’archeologia d’autore di Jerash e Umm Qais: perdersi tra le vestigia imponenti di queste due antiche città della Decapoli greco romana.
  • La enogastronomia giordana: non perderti la degustazione degli sconosciuti vini giordani di un produttore locale.
  • Mistico Monte Nebo, da dove Mosè vide la Terra Promessa, morì e fu sepolto.

 

 

ITINERARIO DI VIAGGIO

Giorno 1

Italia – Amman

Giorno 2

Amman –  Iraq al Amir –  Al Salt – Amman

Giorno 3

     Amman – Jerash – Umm Qais – Amman

Giorno 4

Amman – Castelli del deserto – Madaba – Monte Nebo – Ma’in

Giorno 5

Ma’in – Mar Morto – Petra ( Wadi Musa)

Giorno 6

Petra (Al-Deir – Qasr al-Bint)

Giorno 7

Petra (Al-Khazneh – Altare del sacrificio)

Giorno 8

Petra – Wadi Rum

Giorno 9

Wadi Rum – Amman Aeroporto – Italia

“La Giordania ha un’insolita, indimenticabile bellezza fuori dal tempo. Punteggiata di rovine che appartennero a imperi ormai svaniti, ci consegna le ultime tracce del passato proiettandole nel mondo di domani”
Re Hussein I Bin Talal

Il  Regno  Hashemita  di  Giordania,  che  una  volta  affascinava  gli  antichi  viaggiatori,  continua  ad  attirare  le  nuove generazioni  che trovano una nazione  moderna  e  dinamica  ma che al tempo stesso ha  saputo  conservare  e  valorizzare  il  proprio  patrimonio archeologico e culturale. Questo si è tradotto in un boom turistico negli ultimi due anni senza precedenti e ahimè a nostro avviso a discapito del tipo di esperienza vissuta, della qualità dei servizi e della originalità dell’itinerario stesso. Del resto non si può prescindere dal visitare le principali e le più famose attrazioni turistiche per cui la destinazione è diventata così gettonata. Però proviamo a farlo cercando di inserire tappe meno scontate e con un approccio più consapevole verso chi ci accoglie. Abbiamo scelto di proporre un tipo di esperienza più autentica e meno “massificata”, destinata a piccoli gruppi e non a grandi numeri. In passato, i beduini avevano una vita “libera”, oggi solo una piccola parte di essi ha una vita totalmente nomade. Per loro oggi rappresenta una sfida mantenere intatta la propria cultura senza essere letteralmente comprati dal turismo di massa. Presso il villaggio di Iraq-al-Amir, pochi km da Amman, alcune donne beduine si sono unite in un’associazione cooperativa artigiana per tutelare il loro lavoro e creare “impresa”.  Eccoli custodire, tra i caldi colori del deserto, i resti della città nabatea di Petra, un dono del tempo e della storia che lascia senza parole e che da sola vale l’intero viaggio! e ancora è loro territorio incontrastato il Wadi Rum, “Vasto, echeggiante e simile ad una divinità”, come lo descrisse Lawrence d’Arabia. E’ il deserto rosso che ci ospiterà per una notte – l’ultima – regalandoci il meglio dell’ospitalità beduina. Ma un viaggio in Giordania è anche un tuffo nella storia archeologica classica: Umm Qais, l’antica Gadara, dimora del retore greco Teodoro; Jerash, la Pompei giordana, grandiosa e imponente con le sue vestigia di epoca romana. Spostando in avanti le lancette del tempo e spostandoci al confine con l’Iraq appaiono come un miraggio i Castelli del Deserto, vere e proprie “Cattedrali nel deserto” costruite dai califfi di Damasco che, in cerca di un po’ di sollievo dalla vita cittadina, scelsero la zona per costruirvi palazzine di caccia, caravanserragli e fattorie..sono oggi tra le attrazioni più affascinanti del Paese. E non dimentichiamoci che la Giordania è luogo spirituale per eccellenza: dal Monte Nebo si ammira un panorama che abbraccia il Mar Morto, la Valle del Giordano, Gerico e le lontane colline di Gerusalemme. Da qui Mosè vide la Terra Santa, senza potervici entrare. Tutte queste attrattive e altre ancora non mancheranno nella nostra proposta, ma avranno un sapore più “autentico”.Vi aspettiamo in Giordania!

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Acconsento all'utilizzo dei dati personali come da informativa
Privacy