Viaggi in India – Assam e Nagaland

TOUR I POPOLI IN FESTA DEL NORD EST

Viaggio nell’India nord orientale che da sempre rappresenta un luogo d’incontro per molte comunità, fedi e culture. Dal Sud Est asiatico emigrarono popolazioni con costumi rimasti immutati nel corso del tempo e restii ad adattarsi allo stile di vita contemporaneo. Partiremo dall’Assam, conosciuto per la sua raffinata produzione di tè. Un viaggio lungo la grande valle del Brahmaputra che ci condurrà al Kaziranga National Park alla scoperta del rinoceronte unicorno. Poi l’attraversamento in barca fino a Majuli, la più grande isola fluviale al mondo, per incontrare la popolazione Mishing e conoscere da vicino la filosofia neo-vaishnavita. Poi ecco sopraggiungere le giungle e le montagne del Nagaland, terra dei Konyak, Phom, Ao, Lotha, gruppi tribali di origine tibeto-birmana dai colorati costumi tradizionali, di cui visiteremo i principali villaggi. Infine raggiungeremo Kohima per partecipare al festival “Hornbill”, raduno a cui partecipano tutte le tribù del Nagaland allo scopo di ravvivare e proteggere la loro ricca cultura fatta anche di stravaganti tradizioni

immagine_01Il Morung

Il Morung, o dormitorio, rimane nella sua forma originale solo in pochi villaggi. Era parte essenziale della vita dei Naga. In origine era un centro di formazione, un dormitorio di circa 20 m di lunghezza e 10 m di altezza, dove venivano istruiti i giovani. La cultura Naga, i suoi costumi e le sue tradizioni sono trasmessi da generazione in generazione attraverso la musica popolare, la danza, i racconti popolari e le tradizioni orali proprio nei Morung. In passato questo edificio serviva anche come centro di riunione in cui conservare armi e trofei di guerra. Di solito si trova all’ingresso del paese o in un luogo da dove il paese può essere sorvegliato in modo più efficace. Molti villaggi avevano morung dove vivevano gli uomini non sposati. Alcune tribù avevano piccole case per le ragazze nubili (Ao: zuki, Rengma: katsen, Nocte: yampo, Phom:yow), dei dormitori dove le ragazze imparavano i mestieri di casa e le tecniche agricole.