INDIA 

IL NAGALAND ED IL HORNBILL FESTIVAL

Hornbill si celebra nella zona nord orientale dell’India, piu’ precisamente nel Nagaland; il festival inizia il 1 Dicembre e  termina il 10. I villaggi di Kisama e Kohima sono le località ove si radunano le etnie Naga.  Il festival deve il suo nome al grande uccello “Hornbill” un tipico uccello tropicale dal un vistoso becco rosso/giallo, che vive nella foresta, ed appartiene alla famiglia dei bucerotidi. L’animale è’  venerato dalle tribù dei guerrieri del Nagaland come fonte di ispirazione per espressioni culturali, e balli tribali. Il festival, che ha una durata di 10 giorni, riunisce tutte le tribu’ del Nagaland che presentano spettacoli folkloristici, artigianato locale, arti tradizionali quali pittura e scultura. I  momenti più importanti del festival includono la mostra tradizionale dei pezzi di artigianato, bancarelle di cibo, vendita di erbe e spezie, balli tribali, tiro con l’arco,  incontri di  wrestling dei Naga. Le cerimonie religiose si alternano e eventi ludici.  Al calar della notte cominciano i concerti, che proseguono i festeggiamenti sino al mattino. Per chi ama fotografare i gruppi etnici le sfilate e le cerimonie, le giornate del festival, sono una splendida occasione poiché è ormai impossibile, nei pochi villaggi rurali tradizionali rimasti sul territorio, poter vedere queste rappresentazioni e soprattutto in contemporanea da parte di tutti i gruppi etnici. Questo viaggio richiede un forte spirito di adattamento per le lunghe distanze su strade dissestate e sistemazioni modeste. Per la notte, abbiamo previsto alberghi molto semplici (hotels 3 stelle o guesthouse); 

Il Nagaland, ancora oggi al di fuori dal turismo di massa, offre infrastrutture con standard qualitativi inferiori, se paragonati a quanto offerto nel resto dell’India. La fornitura di corrente è discontinua a causa di blackout improvvisi. Questi salti di tensione non garantiscono un riscaldamento omogeneo e continuo, che comunque è provvisto da semplici stufe elettriche. L’itinerario tocca zone ancora poco battute dal turismo.  Nonostante i lunghi tragitti, e le strade dissestate, il Nagaland vi regalerà paesaggi spettacolari; questo viaggio è una occasione unica per visitare villaggi ove il tempo sembra essersi fermato. Nonostante i lunghi tragitti, e le strade dissestate, il Nagaland vi regalerà paesaggi spettacolari; questo viaggio è una occasione unica per visitare villaggi ove il tempo sembra essersi fermato.

Il Morung 

Il Morung, o dormitorio, rimane nella sua forma originale solo in pochi villaggi. Era parte essenziale della vita dei Naga. In origine era un centro di formazione, un dormitorio di circa 20 m di lunghezza e 10 m di altezza, dove venivano istruiti i giovani. La cultura Naga, i suoi costumi e le sue tradizioni sono trasmessi da generazione in generazione attraverso la musica popolare, la danza, i racconti popolari e le tradizioni orali proprio nei Morung.In passato questo edificio serviva anche come centro di riunione in cui conservare armi e trofei di guerra. Di solito si trova all’ingresso del paese o in un luogo da dove il paese può essere sorvegliato in modo più efficace. Molti villaggi avevano morung dove vivevano gli uomini non sposati. Alcune tribù avevano piccole case per le ragazze nubili, dei dormitori dove le ragazze imparavano i mestieri di casa e le tecniche agricole

Date-Icon
DATE DI PARTENZA

2017
30 Novembre 

passport-icon
PARTENZA GARANTITA MINIMO 10 PASSEGGERI

Accompagnatore dall’Italia professionista 

prezzo-icon
QUOTE A PARTIRE DA 2.570,00€

escluse tasse aeroportuali, visto d’ingresso e assicurazioni

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Acconsento all'utilizzo dei dati personali come da informativa
Privacy