MYANMAR

TOUR L’ANTICO ARAKAN E LE ETNIE CHIN

Tutto il meglio della Birmania in un viaggio unico che lascia poco spazio all’immaginazione.Mrauk U, perla dell’Arakan, si raggiunge subito con un volo da Yangon su Sittwe e poi via mare e fiume risalendo per circa 80 km il fiume Lemro: un percorso pittoresco, fatto di scene quotidiane di pesca, mucche e bufali al pascolo, coltivatori di ortaggi. Lo spettacolo di questo sito archeologico dal glorioso passato, immerso e come abbandonato tra file di colline e di montagne, vi lascerà senza fiato.  Occorrono due giorni per esplorare l’intera zona. Da qui si prosegue per fiume e via strada alla scoperta delle tribù Chin tatuate che dimorano le zone circostanti, tra campi di risaie, banani e alberi di mango, che qui prosperano grazie ai monsoni che ogni anno portano notevoli quantità di pioggia. Lasciato l’Arakan , si rientra a Yangon per raggiungere Kampelet, nell’area montagnosa che gravita intorno a Mindat ed il Monte Victoria – il più alto della Birmania meridionale – dove pulsa il cuore della cultura tradizionale Chin. Qui si sono mantenute vive usanze e tradizioni, qui la religione animista è molto diffusa e gli sciamani –  figure importanti per la comunità –  tuttora celebrano riti propiziatori.  Si prosegue con la suggestiva Bagan.

Ci sono viste al mondo dinanzi alle quali uno si sente fiero di appartenere alla razza umana. Bagan all’alba è una di queste“ – scriveva Tiziano Terzani – “Nell’immensa pianura, segnata solo dal baluginare argenteo del grande fiume Irrawady, le sagome chiare di centinaia di pagode affiorano lentamente dal buio e dalla nebbia : eleganti, leggere, ognuna come un delicato inno al Buddha. Dall’alto del tempio di Ananda si sentono i galli cantare, i cavalli scalpicciare sulle strade ancora sterrate. È come se una qualche magia avesse fermato questa valle nell’attimo passato della sua grandezza.

Il mitico Monte Popa, Olimpo degli dei del culto animista, ci appare in tutto il suo fascino ultraterreno prima di entrare nella “Svizzera birmana” – lo Shan – alla volta del Lago Inle, il più vasto del paese, riserva ornitologica protetta dal 1985. Sotto un cielo azzurro e con le sue acque limpide solcate da aironi e cormorani,  è ancora abitato da tribù di pescatori che vivono in palafitte costruite sull’acqua e coltivano orti e giardini galleggianti. Si naviga per due giorni, a caccia di immagini legate ai “Figli dell’Acqua”- gli Intha che vivono sull’acqua – fino a Sagar, nella regione più meridionale del lago e quella meno battuta dal turismo, con i sui splendidi stupa  e i villaggi locali delle tribù Intha, Shan e Pa-O, vestiti di nero per trattenere i raggi del sole nei freddi ripari delle alture. Con un breve volo da Heho, inizia l’esplorazione a piedi delle verdi montagne di Kengtung, una delle zone  dello Shan con  più alta ricchezza etnografica.  Qui vivono tribù Padaung – famose per le “donne giraffa “- Wa e Pon.  Si cammina fino  a raggiungere villaggi isolati delle tribù di montagna appartenenti ai gruppi etnici degli Akha, dagli splendidi vestiti e copricapi adorni di monete d’argento, Ann Lisu detti “denti neri” per l’abitudine di masticare betel, e Lahu. Patrimonio inestimabile di questo straordinario paese, le etnie saranno il filo conduttore di questo viaggio, ma non solo. La Birmania, Paese incantatore, lascia un ricordo indelebile fatto di ospitalità, spiritualità e indiscussa bellezza.

Itinerario schematico

Giorno 1 – Partenza dall’Italia
Giorno 2 – Arrivo a Yangon
Giorno 3 – Yangon – Sittwe – Mrauk U
Giorno 4 – Mrauk U
Giorno 5 – Mrauk U
Giorno 6 – Mrauk U -Sittwe – Yangon
Giorno 7 – Yangon – Bagan – Kampelet
Giorno 8 – Kampelet – Mt Victoria – Mindat
Giorno 9 – Mindat – Bagan
Giorno 10 – Bagan –
Giorno 11 – Bagan – Popa – Inle
Giorno 12 – Lago Inle
Giorno 13 – Inle – Sagar – Inle
Giorno 14 – Inle – Heho – Kengtung
Giorno 15 – Kengtung – trekking – Kengtung
Giorno 16 – Kengtung – Yangon
Giorno 17 – Yangon – partenza
 

Date-Icon
DATE DI PARTENZA

  • Dal 14-11-2019 al 30-11-2019
  • Partenze libere tutti i giorni della settimana compatibilmente con gli operativi aerei da novembre 2019 a febbraio 2020.

gruppi-icon
GRUPPI

  • Quota base 2 • Euro 4400
  • Quota base 3 • Euro 4120
  • Quota base 4 • Euro 3760

gruppi-icon
GRUPPI

  • Quota base 6 • Euro 3510
  • Quota base 8 • Euro 3380
  • Suppl. singola • Euro 600

I MIGLIORI MOTIVI PER FARE LA VALIGIA

  • Una Birmania insolita, alla scoperta dell’antico regno Arakan.
  • La vibrante Yangon
  • Mrauk U, la grandiosa capitale perduta.
  • L’incontro con i popoli Chin tra Kampelet e Mindat.
  • Il fascino senza tempo di Bagan.
  • I dolci paesaggi del Lago Inle, dimora dei “Figli dell’Acqua”
  • Kengtung, tra antiche rovine e villaggi nascosti.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.