COREA DEL NORD E SUD

TOUR LE DUE COREE

Un viaggio unico, alla scoperta dell’ultimo “ordine bipolare” esistente al mondo. Un paese tagliato in due dagli avvenimenti storici scaturiti al termine della Seconda Guerra Mondiale. Da una parte del muro un paese moderno e votato al capitale, dall’ altra una dittatura dalla nomea comunista sino al crollo dell’Unione Sovietica ma che negli ultimi 25 anni ha preferito dichiararsi come “regno autarchico”, capace di reggersi con le proprie forze a dispetto della globalizzazione del resto del pianeta. Del Sud visiteremo i suoi imponenti e importanti edifici e templi storici, come la fortezza di Suwon  e il tempio di Haeinsa, che ospita la Tripitaka Koreana. Attraverseremo zone di grande bellezza paesaggistica, come il Gayasan National Park,  osserveremo lo stile di vita di un tempo nel  Bukchon Hanok Village, rimarremo poi stupiti dalla Corea contemporanea nell’ avveniristica Dongdaemun Design Plaza, progettata dall’archistar Zaha Hadid. Poi, via Beijing, dove visiteremo gli ultimi tradizionali Hutong, raggiungeremo l’altra frontiera della penisola, la Repubblica Popolare. Pyongyang è l’antitesi di Seoul: nessuna luce al neon, al posto delle auto migliaia di biciclette, un ordine superiore che regola tutto . Tra parate militari, esempi di economia collettivizzata, giochi ginnici di massa, comprenderemo la straordinaria specificità di questo piccolo e isolato regno. Sembrerà impossibile percorrere un’autostrada di 150 km incontrando magari solo 2 camion per raggiungere il Mt Myohyang, dove visiteremo la Friendship Exibition, un’esposizione di tutti i doni ricevuti dal Great Leader e dal Dear leader dalle delegazioni politiche in visita. Sarà come entrare in una spy story del secolo scorso la visita della DMZ al 38° parallelo, mentre a Pyongyang vedremo tutte le eccentricità del regime familiare che governa il paese prima di lasciare il “Regno” e ritornare nella capitale cinese, dove chiuderemo con la visita del Distretto 798, punto d’incontro dell’arte contemporanea pechinese.

Itinerario schematico

Giorno 1 – Italia – Istanbul
Giorno 2 – Istanbul – Seoul
Giorno 3 – Seoul
Giorno 4 – Seoul – Suwon – Andong
Giorno 5 – Andong – Haeinsa – Gyeongju
Giorno 6 – Gyeongju – Busan
Giorno 7 – Busan – Beijing
Giorno 8 – Beijing – Pyongyang
Giorno 9 – Pyongyang – Nampo – Pyongyang
Giorno 10 – Pyongyang – Mt Myohyang – Pyongyang
Giorno 11 – Pyongyang – Kaesong
Giorno 12 – Kaesong – Pyongyang
Giorno 13 – Pyongyang – Beijing
Giorno 14 – Beijing – Istanbul – Italia

 

Date-Icon
DATE DI PARTENZA

  • Dal 10 -10-2019 al 23-10-2019

gruppi-icon
GRUPPI

  • Quota base 12 • Euro 4290
    (con accompagnatore dall’Italia)

gruppi-icon
GRUPPI

  • Suppl. singola • Euro 850

I MIGLIORI MOTIVI PER FARE LA VALIGIA

  • La tradizione e la modernità si incontrano a Seoul, la capitale della Corea del Sud.
  • L’imponente fortezza di Hwaseong, a Suwon, sito Patrimonio dell’ Umanità.
  • Le abitazioni tradizionali nel villaggio di Hahoe.
  • I tesori dell’ arte buddhista e la Tripitaka Coreana nel sacro tempio di Haeinsa.
  • Percorrere un viaggio spirituale verso il Nirvana nella grotta Seokguram.
  • Sentirsi una “celebrity” orientale sulla Biff Street, la strada delle star, a Busan.
  • Esplorare quel che rimane degli Hutong, gli antichi quartieri di Beijing.
  • Chiudere la porta del Mondo ed entrare a Pyongyang nel Regno di Kim Jong-un.
  • Omaggiare il “Great Leader” nel maestoso Kumsusam Memorial Palace.
  • Guardare in faccia “il fratello-nemico” nella DMZ, sul 38° Parallelo.
  • Bighellonare con curiosità nel Distretto 738, il quartiere artistico e trendy di Beijing.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.