SUDAFRICA

TOUR CAPE TOWN E IL KAROO

parti con l’autore della guida Polaris

Come per ogni approdo, anche per l’arrivo a Cape Town diviene necessario rallentare gradualmente il flusso di vita precedente e le coordinate che lo orientavano; va ridisegnato il modo che ciascuno ha di concepire la bellezza, di percepire lo spazio e il tempo, quasi azzerando un orologio con il quale ci si è abituati a vivere. Tutto ciò significa ripartire dalle proprie emozioni, rendendole più accessibili e permeabili affinché il viaggio possa trasformarsi in un itinerario interiore. Se ciò accade, significa che l’alchimia di Cape Town è riuscita a esprimersi e a mescolarsi con i nostri sensi, rallentando tutto ciò che è stato prima e imprimendo carattere e forza all’esperienza che sta per compiersi: è la riscoperta di un’umanità e di un paesaggio cui si appartiene, ma senza mai averlo percepito, prima, fino in fondo.
La prospettiva geografica, geologica e storica costituiscono un percorso lungo il quale ci muoveremo, sin dal nostro primo arrivo nella Mother City, per visitarne sia i luoghi più spettacolari, sia gli angoli meno conosciuti. Da questo punto di vista, la geometria urbana e l’orografia, le separazioni nette operate dalla Montagna, dall’Oceano e dalla costa, lo stratificarsi degli insediamenti storici ed umani costituiscono una suddivisione perfetta, un ausilio, storico e naturale, per orientarsi ed assaporare l’evoluzione della città dalla sua fondazione ai giorni nostri.
Ma non solo la città, visitiamo anche le aree limitrofe di Cape Town. Le Cape Winelands costituiscono il primo splendido entroterra orientale della città. È una regione fisica, che riporta all’Europa del 1600 e alle influenze olandesi e ugonotte che hanno modellato architettura, paesaggi e stile, ma è, più sottilmente, un entroterra culturale: è l’area nella quale la cultura afrikaans nasce, si sviluppa e muove i primi passi creando un popolo pioniere che, a tutt’oggi, costituisce un’entità politica e sociale molto caratterizzata nell’arcobaleno della nazione. La Cape Peninsula, che dalla città si estende a sud per circa cinquanta chilometri, è uno dei luoghi del Capo più selvaggi e differenziati in termini di paesaggio, natura e caratteristiche ambientali. E poi attraversiamo il Little Karoo e le sue cittadine, dove il tempo sembra essersi fermato 50 anni fa, tocchiamo la costa bagnata dall’oceano Indiano nella spettacolare Robberg Peninsula e nel parco nazionale di Tsitsikamma, e concludiamo questo fantastico viaggio tra i panorami sconfinati del Great Karoo, un’area semidesertica tra le più suggestive del Sudafrica, nonché sede della riserva privata in cui viviamo l’emozione dei safari.

Corrado Passi

Nato nel 1963, incontra il Sudafrica molti anni fa, e se ne innamora per sempre. A quarant’anni decide di abbandonare la professione medica e, cambiando radicalmente il corso della propria vita, fonda a Johannesburg una società che pianifica viaggi ed itinerari personalizzati in Africa Australe. Guida Culturale professionista qualificata per il Sudafrica, organizza itinerari classici e specializzati da ormai più’ di dieci anni, dedicando molta attenzione e passione ad aree geografiche lontane dai percorsi tradizionali. Appassionato di letteratura, vive con la sua compagna a Cape Town, città che considera indiscutibilmente tra le più affascinanti del mondo.
Corrado è autore della guida Cape Town e del libro ambientato in Sudafrica Oltre la vita felice, editi entrambi da Polaris

 

Date-Icon
DATE DI PARTENZA

  • Dal 10-03-2019 al 22-03-2019
  • Dal 24-11-2019 al 06-12-2019

gruppi-icon
GRUPPI

  • Quota base 8 • Euro 3090
    (in compagnia dell’autore Polaris)
  • Quota base 10 • Euro 2820
    (in compagnia dell’autore Polaris)

gruppi-icon
GRUPPI

  • Quota base 12 • Euro 2640
    (in compagnia dell’autore Polaris)
  • Suppl. singola • Euro 780

I MIGLIORI MOTIVI PER FARE LA VALIGIA

  • La compagnia dell’autore Polaris: vive a Cape Town da molti anni ed è guida culturale certificata del Sudafrica
  • Cape Town, una delle città scenograficamente più belle del mondo.
  • Cape Peninsula: pinguini e panorami mozzafiato.
  • I vigneti e le cantine delle Cape Winelands, importanti anche dal punto di vista storico.
  • Conoscere l’apartheid, mentalmente tanto lontano ma storicamente così vicino.
  • L’atmosfera di altri tempi tra le cittadine del Little Karoo.
  • Lo spettacolare sentiero della Robberg Peninsula.
  • La suggestiva vista che si gode dal ponte sospeso del parco Tsitsikamma.
  • Gli animali della savana e lo scenario della riserva privata nel Great Karoo.

ITINERARIO SCHEMATICO
Giorno 1 – PARTENZA DALL’ITALIA
Giorno 2 – ARRIVO E INTRODUZIONE A CAPE TOWN
Giorno 3 – SCOPRIRE CAPE TOWN
Giorno 4 – LA PENISOLA DEL CAPO
Giorno 5 – LA REGIONE DEI VINI
Giorno 6 – L’AMARA REALTÀ DELL’APARTHEID
Giorno 7 – IL LITTLE KAROO
Giorno 8 – LA GARDEN ROUTE
Giorno 9 – IL PARCO SULL’OCEANO
Giorno 10 – POMERIGGIO NELLA SAVANA
Giorno 11 – ALLA RICERCA DEI BIG FIVE
Giorno 12 – PARTENZA PER L’ITALIA
Giorno 13 – RIENTRO IN ITALIA

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.