Viaggi in Zambia

TOUR IL LICUMBI LYA MIZE

Lo Zambia è rimasto un paese ricco di Parchi incontaminati e poco conosciuti e di festival tribali dichiarati “Patrimonio dell’Eredità Orale ed Intangibile dell’Umanità” dall’UNESCO. Questa spedizione è stata organizzata proprio in occasione di uno di questi – il Licumbi Lya Mize – che nasce per la conclusione del ” mukanda”, un rito di iniziazione rivolto ai giovani tra gli otto e i dodici anni. Questo rituale viene celebrato dalle comunità Vaka Chiyama Cha Mukwamayi, a cui appartengono i Luvale, Chokwe, Luchazi e Mbunda, che abitano la regione nord-occidentale dello Zambia.Parteciparvi significa vivere un’incredibile esperienza culturale che solo pochissime persone al di fuori della tribù Luvale hanno avuto l’onore ed il privilegio di vedere. Non mancheranno , per rendere più completa questa spedizione di stampo culturale etnografico, i magnifici parchi dello Zambia,ricchi di fauna selvatica e di una natura maestosa: il Sioma Ngwesi, una piccola riserva nazionale adiacente alle Cascate Ngonye, dove David Livingstone rimase per quattro mesi, affascinato dalla loro semplice bellezza, e il Kafue National Park , dove -grazie alla formula campo – si potrà avere un contatto veramente intimo con la natura.

immagine_01Il Licumbi Lya Mize

La cerimonia ha inizio da 1 a 3 mesi prima con una cerimonia chiamata mukanda, quando i bambini vengono portati via dalle proprie famiglie per simboleggiare la loro “morte” come bambini da parte dei tundanji, coloro che non appartengono più al mondo dei vivi. Il mukanda prevede la circoncisione dei bambini, prove di coraggio e lezioni sul loro futuro come uomini e mariti. Ciascun iniziato viene assegnato ad uno specifico personaggio mascherato che rimarrà con lui per tutta la durata del rito. Tra queste maschere si riconosce Chisaluke, che rappresenta un uomo dotato di grandi ricchezze e influenza sugli spiriti; il Mupala, che il “re” del mukanda e spirito protettivo dotato di capacità sovrannaturali; Pwevo, che rappresenta l’ideale di donna ed è responsabile di insegnare ai bambini la musica e le danze. Altri personaggi sono i Makishi, che rappresentano lo spirito degli antenati defunti che ritornano nel mondo dei vivi per aiutare i loro discendenti a diventare uomini. Il termine del mukanda viene celebrato con una cerimonia chiamata chilende. Tutto il villaggio assiste alle danze dei Makishi e alle rappresentazioni simboliche, fino a quando i bambini non riemergono dal luogo in cui erano rimasti nascosti per “tornare alla vita” come uomini adulti. Questo rito ha un forte valore educativo e insegna ai ragazzi le tecniche di sopravvivenza ed altre nozioni fondamentali riguardanti la natura, la sessualità, la religione ed altro valori sociali.